E’ vero che in barca a vela la coppia scoppia?

La barca a vela è l’elisir di lunga vita, anche di coppia, se sai gustarti però il bello delle sensazioni che può offrire.

La barca a vela quindi, quando impari a viverla al meglio, migliora la tua vita. Ma ahimè, all’inizio la ami o la odi. Non ci sono molte vie di mezzo purtroppo, tutt’al più ci sono dei punti di vista ma quello che sa offrire, diventa poi un bagaglio di vita che porterai nel cuore e nella quotidianità, ovunque sarai.

Se dunque pensi non faccia per te, per mille motivi (ma prima provaci per favore, come ogni cosa della vita), non sarà certo la tua prossima destinazione. Ma se stai leggendo, qualcosa ti avrà incuriosito, per cui…

Di cosa hai paura?

Saidisale_barca_vela_coppia_01

Passare del tempo in barca a vela è un gran bel modo per vivere l’essenza e l’essenziale, tutto concentrato in attimi che rallentano quell’insano bisogno di correre e apparire, limitato in questo contesto a quei pochi metri quadrati di cui disponiamo: tutti belli vicini vicini.

A A A Aiuto… panico/paura 🤣

Essì, quel fastidio di entrare in relazione con se stessi, con i propri limiti e quelli degli altri. Convivenza, spazi vitali da vivere e scoprire, perché in barca è tutto a portata di mano, anche le persone, con i loro pregi e difetti. Vita vera dunque, né più né meno 😜

Un brindisi a questo, a quello, all’amore mio, al tuo o a quello che avrai, immersi in un via via di quel sano spirito che hai o dici di avere, di quello che non hai o che invece scopri di avere… se lo vuoi 😊

Anche dello spirito che ingurgiti per dimenticare o per lasciarti andare al bello della vita. Fino al primo vaffanculo …comodo comodo, beh scappa prima o poi. E’ a portata di mano pure quello. Per i più futili motivi però… come regola vuole, come sempre, come a casa, ovunque.

Se la paura di questi spazi dunque, diventa un deterrente per rinunciare ad un’esperienza di questo tipo oppure peggio ancora, per “usarla” come prova del nove per capire quanto di vero c’è nella tua vita di coppia beh, evidentemente allora sì, partire prevenuti di certo non agevola, soprattutto se si parla di quel qualcosa che evidentemente c’è già ed esiste ormai da tempo… anche a terra.

Per cui, partendo da questo atteggiamento, se stai pensando ad una vacanza in barca a vela la domanda potrebbe essere: perché rovinarsi la vacanza rischiando di rovinarla anche agli altri? Non sarà certo una barca la causa del tuo “male”, anche perché se è così, sarà solo una questione di tempo e quel qualcosa si sarebbe spezzato anche in un viaggio a Stoccolma o a Tokyo. Non sei d’accordo?

Come si dice… “l’amore è eterno… finché dura”.

Beh… è vero. Spesso ci si ostina a farlo andare bene, anche se non ci fa stare come vorremmo. E questo non sarà certo la barca a fartelo scoprire.

Attenzione, dicendo questo non si vuole banalizzare l’argomento anzi. È delicato e merita la giusta attenzione. Per cui cogliamo solo la provocazione per addentrarci nelle due dinamiche (non di più) di una vacanza in barca a vela che potrebbero minare gli equilibri della coppia …ma non solo.

Non parleremo però di gelosia, che è bella, se gestita con leggerezza e a volte, è lo spettro che condiziona anche decisioni di questo genere. Quella comunque c’è e rimarrà sempre, finché non si deciderà di vivere meglio a prescindere.

Ma che dire:

…se io amassi veramente una persona, amerei il mondo, amerei la vita. (Erich Fromm)

Partendo da questa affermazione, entrerei nel vivo della questione.

Vivi e lascia vivere

Normalmente “a casa”, si cerca spesso di controllare qualcuno, qualcosa o di controllarsi per assecondare quel qualcuno o qualcosa. Ma è davvero questa la vita di cui parliamo?

Sempre in bilico tra il vorrei ma non posso e il fare o essere per apparire, per compiacersi o per piacere a qualcuno …tranne che a te 🤯

Saidisale_barca_vela_coppia_02

In barca però tutto questo non serve e non porta proprio a niente, per fortuna. Il saputello alla fine viene zittito. Il fannullone viene additato. L’esagitato viene tranquillizzato e la gatta morta o il tacchino, viene sgamato. I metri di misura e di vivibilità tanto sono quelli basici… e non si scappa 😁

Eh sì, non si può scappare… 😜 Tutto si livella e assume una dimensione di compartecipazione pratica ed emotiva.

In barca se sai fare, fai (senza essere pedante mi raccomando). Se non sai, chiedi senza vergogna e se non vuoi fare ok, ma ci si rende utili in qualche modo. Il bello della barca (e della vita) è che tutti fanno ciò che voglio o sono in grado di fare ma la conditio è: fallo!

Lo gnorri non paga mai. A prescindere da ciò che si è nella propria vita. In barca tutto si livella, grazie a Dio. E forse è proprio questo che a molti spaventa. La paura di quegli spazi …che possano dunque minare la propria safety zone 😉

Quel concetto un po’ distorto di resilienza, nato da chissà quale causa ma che al contrario invece, dovrebbe renderci liberi di essere ed agire in sintonia con il nostro mondo.

A bordo basta mettersi comodi (in quei pochi metri – possono essere anche tanti, dipende dal tipo di barca) e si decide assieme come organizzarsi, in un sano equilibrio di forma e sostanza: convivenza. Io rispetto te e tu rispetti me.

Se ho voglia di dormire vado a letto, se voglio fare casino lo faccio (con un occhio ai vicini e agli altri). Se voglio prendere il sole o leggere lo faccio. Punto. Facile. Basico.

Less is more. Un bel modo di essere ciò che si è, senza essere di peso, anzi. Il modo migliore per esprimersi al meglio, dando ognuno il proprio valore aggiunto alla vita del gruppo. 

E in una vita di coppia, questo equilibrio e rispetto… mi viene da pensare sia basilare. Non so, che dici?

Parola d’ordine: easy.

Scegliere una vacanza in barca a vela, vuol dire cercare il poco ma di valore, quel bello che apprezzi ancora di più se lo ammiri da un punto di vista privilegiato: dal mare. I ritmi si adeguano al tuo reale bisogno (sei in vacanza – lontano dalle ansie “da terra”) e le aspettative si riducono all’essenziale: mangio, dormo, mi godo il momento, il panorama, le persone e la mia dolce metà.

Saidisale_barca_vela_coppia_03Saidisale_barca_vela_coppia_04

Non stai passando le selezioni ad un master o il colloquio della vita. Stai semplicemente vivendo un momento memorabile, con la persona che condivide con te la stessa emozione e con poche altre persone. Condividi dunque con lei la stessa cosa, vivila con la semplicità che il momento evoca e gestisci il tempo come meglio credi, seppur sempre con un pensiero al gruppo. Altrimenti sareste andati per i fatti vostri, no?

Basta ricordarsi che non siamo soli e se abbiamo voglia di esserlo, ci sono mille occasioni per farlo: a prua, sotto coperta, in spiaggia, trovando il momento giusto per farsi un giro a terra, rispettando però sempre i tempi dati dal programma del gruppo. Scusa se insisto ma è questo uno dei motivi per causare gli stupidi litigi in stile asilo Mariuccia.

Il piacere della vita. Tutti hanno voglia di godersela allo stesso modo e noi con loro. La vita è molto meglio se la viviamo semplicemente, senza troppe pretese e aspettative.

In barca impari che la meteo può compromettere una meta (a favore della sicurezza) per cui take it easy. Che un imprevisto può determinare un rallentamento o che qualcuno ha avuto un problema o desiderio da gestire e tutti si sono adeguati perché va così. Perché oggi a me, domani a te. Easy. Quello che capita, deve diventare un altro momento da vivere in perfetta armonia, adeguandosi serenamente, trovando il bello di fare o di essere ciò che si vuole, anche in quelle occasioni. E-A-S-Y. 

Che ne dici, sono stato convincente? 🤔

Due aspetti che raccontano perfettamente quanto la barca a vela può essere davvero terapeutica e non limitante. Per dire che se credi anche tu in una vita vissuta in questo modo, con questo stile sano e pro-attivo, probabilmente in barca a vela vivrai un’esperienza di vita assolutamente indimenticabile e al contrario di ciò che si pensa… se è ciò che vuoi, potrà esserlo anche a casa e quindi sarà per forza maggiore …la migliore esperienza di vita e di coppia che tu abbia mai vissuto.

Se vai per mare… Saidisale. Storie di vita vissuta 🤗 E se vuoi dirmi la tua… non aspetto altro.

Ci troviamo anche su Facebook e …buona vacanza! ⛵️😁

Saidisale

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.